Skip to content Skip to navigation

mcm Minimo comune multiplo

Il minimo comune multiplo (m.c.m.) tra due o più numeri è il più piccolo tra i multipli comuni a tali numeri, ovvero prendendo due numeri "m" e "n" è il numero più piccolo multiplo sia di m che n.
 
Il minimo comune multiplo si ottiene scomponendo i numeri in fattori primi e calcolando il prodotto dei fattori primi comuni e non comuni con l'esponente più alto.
 
mcm(m,n) si ottiene scomponendo m e n in fattori primi, prendendo il prodotto di tutti i fattori primi comuni e non comuni presi una sola volta con l'esponente più alto.
 
Esempio:
a = 120
b = 250
c = 360
 

Scomposizione in fattori primi:

120 | 2    250 | 2    360 | 2

  60 | 2    125 | 5    180 | 2

  30 | 2      25 | 5      90 | 2

  15 | 5        5 | 5       45| 3

    3 | 3        1           15 | 3

    1                            5 | 5

                                    1

120 = 23x5x3

250 = 2x53

370 = 23x32x5

mcm(120,250,360) = 23x32x53 = 8x9x125 = 9.000

 

Privacy Policy Cookie Policy