Skip to content Skip to navigation

Relazione tra multipli e sottomultipli del secondo unità di misura del tempo

Il secondo è l'unità di misura del tempo riconosciuto dal SI.

La seguente tabella mostra la relazione tra i multipli e sottomultipli del secodno.

NOTE: per comodità nella tabella l'anno viene considerato di 360 giorni - il mese di 30 giorni anche se, anche se in realtà i mesi dell'anno non hanno una "grandezza" in giorni costante.

 

Il secondo, unità di misura del tempo.

Il secondo, unità di misura del tempo.

Il secondo, nel sistema internazione, è l'unità di misura utilizzata per definire la grandezza "tempo".

E' definito come il tempo di 9 192 631 770 periodi della radiazione emessa, in certe condizioni ben definite dello stato dell'atomo di cesio-133

E' un sistema di misura misto in quanto usa unità di misura con basi diverse e le stesse basi possono avere aampiezze diverse.

Il peso specifico

Il peso specifico di una sostanza (o di un corpo) corrisponde al suo peso espresso in kg per dm3. 
I pesi specifici di varie sostanze vengono calcolati sulla base di un volume uguale chiamato peso per unità di volume.
Il cacolo del peso specifico si effettua rapportando il Peso (in kg) con il Volune(dm3): Ps = P:V

Rapporto tra il litro e i suoi multipli e sottomultipli

Rapporto tra il litro e i suoi multipli e sottomultipli

Il litro è la misura utilizzata per misurare le capacità.

Non è tra le sette unità di misura del SI. Essa è considerata una unità di misura derivata dal metro in quanto 1 l è uguale a 1 dmc, misura del volume. (1 litro = 1 decimetro cubo)

Di seguito la tabella riepilogativa che elenca le equivalenze dei multipli e sottomultipli del litro

Dove si mettono i simboli delle unità di misura

Come si posizionano i simboli delle unità di misura se ci troviamo difronte alla necessità di scriverli?
 
I simboli di ciascuna unità di misura hanno una posizione ben specifica.
La convenzione internazionale stabilisce che, nello scrivere la misura di una grandezza, il simbolo va messo sempre dopo il numero.
 
Esempio: 1 m, 1 kg.
 
Questa regola non vale per la misura monetaria, non definita nel sistema internazionale.

Sistema Internazionale - tabella dei multipli e dei sottomultipli

All'unità di misura di ciascuna grandezza stabilita nel Sistema Internazionale delle unità di misura viene attribuita una scala di valori multipli e sottomultipli.

La sequenza di multipli e sottomultipli è la stessa per tutte le unità di misura.

Aggiungendo il nome dell'unità di misura alla grandezza misurata si definirà il suo nome

Esempio:

Pagine

Subscribe to www.pesi-e-misure.it RSS